La Campania sferzata da pioggia e vento, prorogata l’allerta arancione situazione critica nel Casertano e nella zona del Lago Patria esondato in più punti

Prorogata l’allerta meteo Arancione su tutta la Campania fino alla mezzanotte di domani. Lo comunica la Protezione civile regionale che ha prolungato l’avviso di criticità attualmente in vigore fino alle 23.59 di ulteriori 24 ore sull’intero territorio. L’attenzione è massima e resta altissima per “precipitazioni diffuse anche a carattere di rovescio o temporale. Lo scenario evidenzia temporali intensi fino al pomeriggio di domani quando le precipitazioni gradualmente lasceranno il posto ad un significativo incremento del vento. Disagi in tutta la Campania per le forti piogge. Un ponte pedonale sul fiume Sarno è crollato a Castellammare di Stabia (Napoli), in via Ripuaria. Il materiale di costruzione del ponticello ha invaso il letto del fiume e la preoccupazione è che possa fare da diga, bloccando il defluire del corso fluviale, ingrossato anche a causa delle piogge delle ultime ore.

Il lago Patria è esondato in più punti questa mattina per le piogge intense che si stanno abbattendo sulla Regione, la situazione è molto critica. La contemporanea chiusura della foce del lago ha determinato una situazione nuovamente difficile, lo specchio acqueo in alcuni punti è già esondato, invadendo i terreni circostanti.“Ieri ho chiesto l’intervento delle squadre della Protezione Civile Regionale e uomini e mezzi di Sma Campania si apprestano ad intervenire per riaprire la foce, insabbiata dalle mareggiate. Contiamo di poter ripristinare quanto prima il collegamento col mare, in modo da far scendere il livello delle acque”, spiega il sindaco di Giugliano, Antonio Poziello. La Protezione civile della Regione Campania sta coordinando tutte le attività: al momento i maggiori disagi si stanno verificando nel Casertano.

Una bomba d’acqua su tutto il casertano. Piove da ore su tutta la provincia, da Sessa Aurunca fino all’agro aversano, toccando il capoluogo Caserta e le zone del Matesino. Strade allagate, smottamenti e numerosi danni A Sessa Aurunca diversi alberi sono caduti e ci sono stati una serie di smottamenti sul territorio. Polizia municipale, forze dell’Ordine e vigili del fuoco impegnati. Al momento non è percorribile la Cupa-Fasani. Strada invasa dalla terra in località Belvedere. Segnalazioni anche da Baia Domizia. Il sindaco di Sessa Aurunca, Silvio Sasso, ha annullato la serata di Natale al Castello. A Teano è esondato un canale di scolo, allagando completamente la strada che collega la città all’Appia. Tutta la zona di Maiorisi è praticamente in ginocchio. Ma sono tutte le frazioni della città sidicina ad avere problemi, con allagamenti e danni.

A Salerno poco prima dell’alba si sono verificate abbondanti precipitazioni con allagamenti in alcune zone della città. Monitorati e chiusi i sottopassi mentre si registrano allagamenti nella zona industriale. Si raccomanda alle autorità competenti di attivare tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni previsti sia in ordine al rischio idrogeologico che in merito alle sollecitazioni dei venti e del moto ondoso, anche in linea con i ripettivi piani comunali di protezione civile. Si invita a prestare la massima attenzione anche alle strutture pubbliche in cui sono previsti eventi e manifestazioni connesse alle festività, alle luminarie, ai centri sportivi e al verde pubblico.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.