Napoli, famiglia in difficoltà trova la spesa di Natale fuori la porta di casa, gesto di un anonimo benefattore

La storia di grande bellezza e grande amore arriva dal cuore di Napoli. A raccontare l’accaduto è Assunta (nome di fantasia) a Voce di Napoli, una donna di 42 anni, madre di due bambine e vedova da un anno che, ha voluto inviare a Voce di Napoli una lettera di ringraziamento ad un anonimo benefattore. Assunta ieri mattina stava uscendo di casa per recarsi a lavoro quando, aprendo la porta, ha trovato qualcosa di inaspettato: due enormi buste della spesa.

La lettera
Cara redazione di Voce di Napoli,

mi chiamo (…) e vi chiedo prima di tutto di restare anonima perché un po’ la mia situazione di difficoltà economica mi fa vergognare però devo ringraziare chi mi aiutata e ho pensato di scrivere a voi su Facebook. Ho 42 anni e abito al centro storico da sempre. Sono nata e cresciuta qui. L’anno scorso, a luglio, ho perso mio marito. Purtroppo era malato. Ho due bambini che sono la mia vita, hanno 10 e 8 anni e tutti e tre insieme cerchiamo di andare avanti da quando siamo rimaste sole. Ieri mattina stavo uscendo per andare a lavorare, erano le nove. Quando ho aperto la porta sul tappetino che ho davanti all’ingresso, ho visto due bustoni pieni di spesa di Natale. Dentro c’è di tutto: la pasta, le uova, formaggio e salumi, legumi, il pesce, la carne, merendine per la colazione, caffè, zucchero, farina. Tutto, ma proprio tutto. Mi sono sentita male quando ho visto tutto quel ben di Dio davanti la mia porta di casa. Per prima cosa ho pensato a un miracolo, ho pensato che era stato mio marito a mandarmi tutte quelle cose. Ovviamente non è possibile. Allora a Napoli deve esserci qualcuno che conosce bene la mia situazione e che ha pensato di farmi un regalo enorme rimanendo anonimo. Non ho trovato niente, nemmeno un bigliettino e le buste non sono di un supermercato, ma quelle più rigide che si comprano così non so nemmeno dove andare per chiedere chi ha comprato queste cose. Però ho pensato di scrivere una lettera per dire grazie a questa persona dal cuore grande perché a noi quella spesa ci serve davvero e per me è una gioia grande poter preparare qualcosa per i miei bambini che non hanno più il papà. Chiunque mi ha fatto questo regalo deve essere per forza un angelo. Le persone belle esistono ancora.

Grazie

 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.