Ritiro sospeso dopo che i giocatori del Napoli si erano ribellati, la decisione era stata presa dopo il match contro il Salisburgo

I calciatori del Napoli hanno lasciato il centro tecnico di Castel Volturno al termine del pranzo, a cui hanno preso parte con la squadra il tecnico Carlo Ancelotti, il suo staff e il direttore sportivo Cristiano Giuntoli. I giocatori poi hanno lasciato il centro tecnico ognuno con la propria auto, così come erano arrivati stamattina. Al momento, a quanto si apprende, a Castel Volturno sono rimasti Ancelotti con il suo staff tra cui il figlio Davide, suo vice, a il ds Giuntoli. Non c’è, a quanto risulta, il presidente Aurelio De Laurentiis.

I calciatori del Napoli nella tarda serata di ieri, dopo il match con il Salisburgo, avevano infatti deciso di non proseguire il ritiro imposto dalla società. Gli azzurri hanno comunicato la loro decisione all’allenatore negli spogliatoi e al termine della partita sono andati a casa, mentre Carlo Ancelotti, a quanto si apprende, è andato a Castel Volturno dopo aver disertato le conferenze stampa. Stamattina è previsto un allenamento a Castel Volturno. La tensione resta comunque altissima nel club nonostante il pareggio con il Salisburgo che avvicina il Napoli alla qualificazione agli ottavi di Champions League. Il ritiro era stato decretato dal presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis alla vigilia della trasferta di Roma.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *