Si dimette il sindaco di Marcianise (Caserta) dopo la mozione di sfiducia presentata da 14 consiglieri, Velardi era sotto scorta per le minacce ricevute

Dopo la mozione di sfiducia presentata da 14 consiglieri comunali e le dimissioni in blocco degli assessori, il sindaco di Marcianise Antonello Velardi (Caserta) getta la spugna. Lo rende noto lo stesso Velardi, che è anche caporedattore del quotidiano “Il Mattino”, sulla sua pagina fb. “Ho deciso di dimettermi dopo la mozione di sfiducia presentata da tutti i consiglieri comunali di opposizione e da cinque consiglieri di maggioranza, eletti con la mia coalizione. Mi scuso con tutti per le molte cose che non sono riuscito a realizzare – afferma Velardi – ma posso assicurare di averci sempre provato. Ritengo di aver fatto molto, in questi tre anni, con tutti i limiti che mi riconosco: ma non sono un robot, sono semplicemente una persona”. Velardi, sotto scorta da un anno e mezzo per minacce ricevute, si era già dimesso nel marzo 2018, ma la crisi di allora era rientrata “Finalmente potrò tirare il fiato e cercare un po’ di riposo: la vita per me era diventata un inferno”.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.