Finisce male un matrimonio al Castello del “boss delle cerimonie”, invitato di origine cinese rompe un piatto in testa ad un cameriere e reagisce anche contro i carabinieri, arrestato

Finisce malissimo il banchetto di nozze alla Sonrisa, nel castello del boss delle cerimonie. Domenica sera, durante una festa in onore di una coppia di origine cinese con decine di invitati, un 33enne di origine cinese, parente dello sposo, si è visto togliere il piatto da un cameriere quando doveva ancora terminare di mangiare e, ritenendo il gesto disonorevole, ha rotto il piatto in testa al malcapitato.
L’uomo è stato subito bloccato dai suoi parenti, mentre il responsabile della struttura ha chiamato 112 e 118.
L’esagitato è stato portato nella hall dove i conoscenti hanno tentato di tranquillizzarlo ma, nonostante la presenza dei carabinieri della sezione radiomobile di Castellammare, il 33enne ormai fuori di testa ha afferrato il monitor di un computer per scagliarlo contro alcuni dipendenti. Bloccato appena in tempo dai militari, ha aggredito anche loro a calci e pugni ed è stato arrestato per violenza e resistenza a un pubblico ufficiale oltre che denunciato per le lesioni nei confronti del cameriere.
Dopo le formalità dell’arresto è stato giudicato con rito direttissimo e condannato ad un anno reclusione con sospensione della pena.
(RASSEGNA STAMPA – IL MATTINO)
Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *