Ve lo ricordate il 45 giri “Ramaya”? Fu un successo internazionale del cantante mozambicano Afric Simone che oggi compie 63 anni

Afric Simone, nato Henrique Simone (Maputo17 luglio 1956), è un cantante mozambicano. Il suo più grande successo, che è anche il primo, è il 45 giri Ramaya pubblicato dalla Barclay: l’idea del cantante fu quella di utilizzare lo swahili, una delle lingue parlate nella sua nazione, che suonava agli orecchi degli europei molto esotica; in realtà, a livello musicale, la canzone non ha nulla di africano, ma mescola intelligentemente ritmi afrofunk o anche disco con una melodia pop orecchiabile. Il successo non fu solo francese (dove comunque il singolo arrivò fino al terzo posto, preceduto solo da Donna Summer con la sua Love to Love You Baby e da Michel Sardou con La France, vendendo un milione di copie), ma europeo, ed entrò nelle hit parade tedesche, scandinave, olandesi e italiane.

In Italia raggiunse il primo posto solo a giugno del 1976, contendendosi il podio con S.O.S. degli ABBA, a causa della presenza di Ancora tu di Lucio Battisti, che rimase in vetta per i quattro mesi precedenti senza interruzioni[1]. Afric Simone fu ospite di molti programmi televisivi italiani, dal Festivalbar a Discoring, dove presentò anche il 45 giri successivo, Hafanana, che, pur non raggiungendo le vendite di Ramaya, fu un discreto successo.

Durante le sue esibizioni televisive, si esibiva in balli scatenati, usando spesso una sedia che sollevava con i denti, per poi salirci con un salto sopra dopo averla posata. I dischi successivi ebbero ancora successo, ma non in Italia: ricordiamo Playa blancaPiranha e Salomé, canzone lenta che mostra un altro aspetto di questo musicista, che arrivò pure ad esibirsi all’Olympia di Parigi e a collaborare con Charles Aznavour. In seguito in Francia non riscosse più le attenzioni del pubblico, che continuarono invece per qualche anno in Germania, dove pubblicò altri dischi. Si è esibito nuovamente in Italia, in tempi più recenti, nelle trasmissioni: Meteore – Alla ricerca delle stelle perdute (su Italia Uno), Anima mia e Quelli che… il calcio (durante la conduzione di Fabio Fazio) entrambe su Rai 2Ciao Darwin (presentata da Paolo Bonolis e Luca Laurenti su Canale 5).

Oggi Afric Simone lavora prevalentemente nella televisione olandese, anche come autore.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *