Autista nascondeva 130mila euro sul pullman, denunciato dalle Fiamme gialle al porto di Brindisi

Guardia finanza

Un autista albanese di 28 anni e’ stato denunciato per ricettazione al porto di Brindisi, dopo che sul suo pullman i finanzieri hanno trovato 130mila euro in contanti nascosti in uno scompartimento occulto. Nell’ambito dell’attivita’ di monitoraggio e vigilanza sulla circolazione transfrontaliera di valuta, i militari della Compagnia della Guardia di Finanza di Brindisi, in collaborazione con i funzionari dell’Agenzia delle Dogane, hanno sottoposto a controllo il mezzo. L’agitazione ed il nervosismo inconsueto dell’uomo inducevano i finanzieri ed i doganieri a procedere ad un’accurata ricognizione del veicolo in cui veniva scopera l’ingente somma, in banconote di diverso taglio. Dopo le dichiarazioni contraddittorie rese dal cittadino albanese con riguardo al possesso del denaro, i militari hanno proceduto al sequestro della valuta e a segnalare il soggetto fermato alla locale Procura della Repubblica per il reato di ricettazione. Il complessivo quadro indiziario, infatti, e’ stato ritenuto idoneo ad ipotizzare, con ragionevole certezza, la provenienza illecita della somma individuata. 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *