75 anni fa l’ultima eruzione del Vesuvio: distrutti i centri abitati di Cercola, San Sebastiano e Massa di Somma

Correva l’anno 1944 quando il 18 marzo iniziava la nuova fase eruttiva del Vesuvio. Il 20 marzo di quell’anno, quindi 75 anni fa precisi, le forti colate laviche raggiunsero Cercola, Massa di Somma e San Sebastiano distruggendo i centri abitati. Sarà l’ultima eruzione del secolo per il vulcano napoletano.
Da allora l’edificazione, spesso incontrollata, non è mai cessata, cosi come la crescita esponenziale della popolazione, tale da rendere oggi l’intera area attorno al vulcano ad alto rischio in caso di nuova eruzione. Movimenti sismici si verificano costantemente, ma sempre nella norma, almeno in base a quanto comunicano gli esperti. Piuttosto desta preoccupazione l’attività sotterranea che è molto più frequente nell’area dei Campi Flegrei, sicuramente molto più attenzionati negli ultimi mesi, nonostante gli stessi esperti non fanno allarmismi.

Condividi:
  • 27
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    27
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *