Morto il comandante dei Vigili del fuoco di Sala Consilina (Salerno), era ricoverato da una settimana in ospedale dopo aver contratto il Coronavirus

E’ morto all’eta’ di 57 anni, Luigi Morello, comandante del distaccamento dei vigili del fuoco di Sala Consilina, nel Salernitano. Morello era ricoverato da circa una settimana all’ospedale Mauro Scarlato di Scafati dopo aver contratto il coronavirus. Si tratta del secondo decesso che avviene nel Vallo di Diano dopo quello di don Alessandro Brignone, parroco di Caggiano; quattro comuni del comprensorio sono stati ‘blindati’ una settimana fa perche’ epicentro di un contagio legato a un rito catecumenale celebrato ad Atena Lucana il 4 marzo scorso, prima dei decreti anticontagio che limitavano i viaggi e gli assembramenti.

Sia Morello che don Brignone vi avevano partecipato. Il sindaco, Michele Di Candia, e il consiglio comunale di Teggiano, paese di origine di Morello, in una nota affidata al sito istituzionale del Comune, scrivono che “si stringono al dolore della famiglia”. “Luigi, cittadino probo, fiero servitore dello Stato, padre e marito encomiabile, lascia nella nostra comunita’ un vuoto incolmabile per capacita’ morali, competenza e professionalita’, dedizione alla famiglia, attaccamento alla Nazione ed al suo paese, cui mai ha fatto mancare il suo sapere, il suo agire, la sua innata passione per la gente e il loro benessere e sicurezza”, queste le parole dell’Amministrazione comunale.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.