S. Maria C.V. (Caserta), sgominata dalla Guardia di Finanza una banda dedita alla compravendita di auto di lusso, 2 arresti e 12 indagati

Due persone sono state arrestate dalla Guardia di Finanza di Capua perche’ ritenuti organizzatore e componente di un’associazione a delinquere finalizzata a una frode fiscale nel settore della compravendita di auto di lusso provenienti dall’estero. Un militare della Guardia di Finanza e’ indagato per rivelazioni di atti coperti da segreti di ufficio. Nei confronti dei due e’ stato disposto un sequestro preventivo di beni per un valore di oltre mezzo milione di euro. L’indagine, denominata “Foreign Cars” ha permesso di individuare un gruppo di persone, con base operativa a Santa Maria Capua Vetere, che solo negli anni 2014/2017 avrebbe commercializzato centinaia di veicoli provenienti dall’estero in totale evasione d’imposta e immatricolati in Italia con fatture falsificate.

Al capo dell’organizzazione, Raffaele Perrino, che secondo gli inquirenti avrebbe utilizzato 8 societa’ italiane e 3 con sede nella Repubblica Ceca, tutte intestate a prestanomi. L’organizzazione operava su un duplice sistema di alterazione delle fatture. La prima consisteva nell’acquisto di auto provenienti da Germania, Belgio e Repubblica Ceca in sospensione d’imposta attraverso le societa’ italiane. Le fatture rilasciate dalle concessionarie estere venivano poi alterate e l’Iva non era mai assolta. La seconda consisteva nel far figurare sulla fattura quale venditore le societa’ cartiere con sede a Praga gestite dal gruppo dove veniva inserito falsamente, anche in questo caso, l’Iva come assolta. Complessivamente sono 13 gli indagati, tra si loro anche due segretarie di Perrino che materialmente predisponevano la documentazione fittizia per poi distruggerla a fine giornata per non lasciare traccia. Indagato anche un militare della Guardi di Finanza perche’ avrebbe agevolato Perrino sia nell’attivita’ illecita che nel tentativo di vanificare l’attivita’ investigativa.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.