Torna la tensione per i genitori dei bambini trapiantati all’Ospedale dei Colli di Napoli, “possono accedere solo i ragazzi dai 10 ai 18 anni”. E gli altri?

Dafne Palmieri

Al reparto di Assistenza meccanica al circolo e dei trapianti nei pazienti adolescenti dell’Ospedale dei Colli di Napoli “possono accedere solo i ragazzi nella fascia d’età dai 10 ai 18 anni. E gli altri?“. É quanto denuncia il Comitato dei genitori di bambini e adolescenti trapiantati di cuore. “Non c’è alcuna indicazione su cosa fare al di sopra di questa fascia d’età – spiega Dafne Palmieri, portavoce del Comitato – Siamo di nuovo in un limbo. Cosa dobbiamo fare?“.
Massimo oggi ha 18 anni, ne aveva 12 quando è stato trapiantato. Dice di sentirsi “cacciato all’improvviso dal posto in cui mi hanno salvato la vita tre volte“. Antonio è un trapiantato da nove anni spiega di aver saputo “con sgomento che il reparto ottenuto con tanta fatica da tutti noi non potrà più accoglierci“.
La preoccupazione è alta anche tra i pazienti in attesa di trapianto, che afferivano al reparto.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.