Aereo abbattuto per errore in Iran, primi arresti tra i responsabili

Alcune persone sono state arrestate in Iran in relazione all’incidente aereo di mercoledì scorso, quando un aereo della compagnia Ukrainian Airlines è stato abbattuto per errore da un missile al decollo da Teheran. Lo ha reso noto il portavoce della magistratura iraniana, Gholamhossein Esmaili. Nel frattempo il governo iraniano ha invitato l’Icao, l’Organizzazione internazionale per l’aviazione civile con sede in Canada, ad assistere le autorità competenti nelle indagini. Secondo la Convenzione di Chicago che Teheran ha firmato nel 1950, l’Icao può essere invitata ad assistere ale indagini, alle quali l’Iran ha già invitato numerosi team stranieri. Per tre giorni Teheran ha negato ogni coinvolgimento nell’incidente al Boeing dell’Ukraine International Airlines con 176 persone a bordo – avvenuto poche ore dopo i raid che aveva lanciato contro le basi americane in Iraq per rappresaglia all’uccisione del generale Qassem Soleimani in un’operazione degli Stati Uniti il 3 gennaio scorso – ma sabato scorso il presidente Hassan Rohani ha ammesso la responsabilità nell’abbattimento.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.