I miei primi 50 anni di Daniela Miglietta, in arte Mietta, cantante, attrice e scrittrice. Ha dato voce a Esmeralda ed al tormentone ‘trottolino amoroso’. Debuttò come attrice in “La piovra8” al fianco di Raoul Bova

La cantante, attrice e scrittrice Mietta, all’anagrafe Daniela Miglietta, festeggera’ domani il 50esimo compleanno. Dotata di una voce da soprano, Mietta e’ una delle figure piu’ poliedriche del mondo dello spettacolo italiano, e famosa ai piu’ per la vittoria al 39esimo Festival di Sanremo nella categoria “Nuovi”. A cio’ hanno fatto seguito altre 7 partecipazioni a Sanremo, 8 film e 2 romanzi. Avvicinatasi alla musica sin da ragazza, Mietta fece la propria gavetta in radio nel 1987, quando fu ingaggiata per uno sceneggiato radiofonico di Radiouno, ‘Nasce una stella’, la cui ultima puntata coincise con l’esordio di Mietta a Sanremo nel 1988. L’anno successivo la cantante vinse il Festival con ‘Canzoni’, ottenendo il Premio della Critica ‘Mia Martini’ e un Telegatto d’argento. Nel 1990, si ripresento’ a Sanremo con Amedeo Minghi, conquistando il terzo posto sul podio con ‘Vattene amore’, vincitore di ben 10 dischi di platino. Risale a questo periodo la pubblicazione europea del suo primo disco, ‘Canzoni’. Nel 1991 torno’ a Sanremo con ‘Dubbi no’, senza pero’ vincere. Pubblico’ il secondo album in studio, ‘Volano le pagine’, per cui ricevette il quarto Telegatto. L’anno successivo, registro’ a Londra il terzo album ‘Lasciamoci respirare’, in cui esordi’ come autrice di due brani. Dopo l’ennesima partecipazione a Sanremo, l’album ‘Cambia pelle’ segno’ una svolta nella direzione funky e blues, molto apprezzata da Riccardo Cocciante, conosciuto nel 1994 e con cui duetto’ nel suo nuovo album. Risale al 1996 una delle sue prime vittorie internazionali: la Buena Vista la premia come “Miglior doppiaggio femminile europeo”, preferendola cosi’ a Demi Moore (doppiatrice in lingua inglese del medesimo personaggio) per il ruolo di Esmeralda nel film Disney ‘Il gobbo di Notre Dame’.

Nel 1994 debutto’ come attrice ne ‘La piovra 8 – Lo scandalo’, al fianco di Raoul Bova e Luca Zingaretti, a cui segui’ 5 anni dopo la partecipazione alla fiction ‘L’ispettore Giusti’. Nel 1998 pubblico’ l’album sensation ‘La mia amica’, che le garanti’ il primo posto del music-control per vari mesi di fila. Gli anni 2000 inaugurano il primo album raccolta di Mietta, e un ruolo nel film Tv “Donne di mafia” (2001). Nel 2004 partecipo’ a Sanremo con Morris Albert, prima di virare verso il pop rock con l’uscita di ‘74100’ nel 2006. Segui’ un periodo di varie collaborazioni e cameo, e l’ennesima partecipazione a Sanremo nel 2008, prima di comparire in ‘Amiche per l’Abruzzo’, il concerto a San Siro organizzato per i terremotati dell’Aquila. Non e’ fino al 2011 che Mietta pubblico’ il suo primo romanzo, ‘L’albero delle giuggiole’. Nei primi anni del nuovo decennio, Mietta si dedico’ alla televisione, apparendo come tutor a Rai 2 Star Academy nel 2011, come imitatrice a ‘Tale e quale show’ e come parte della colonna sonora del film ‘Universitari – Molto piu’ che amici’ (2013). Nel 2015, Mietta ufficializzo’ la collaborazione con il duo Marea, con cui si esibi’ al Bologna Jazz Festival prima di tornare sul grande schermo in ‘Ciao Brother’ (2016). Piu’ recentemente, nel 2017 Mietta ha pubblicato il secondo romanzo, ‘Tra l’acqua e l’olio’, ed e’ apparsa al cinema in ‘La fuga’. Lo stesso anno ha composto due brani jazz con i Marea che hanno raggiunto il primo e il terzo posto nella classifica Top 100 Brani Jazz di iTunes. La sua ultima partecipazione cinematografica risale al 2018, quando ha recitato nei panni di Rosa nel film ‘Stato di ebbrezza’ di Luca Biglione. La scorsa estate ha pubblicato il brano ‘Milano e’ dove mi sono persa’, che e’ divenuto il caso dell’estate 2019 per aver messo in evidenza i difetti del sistema radio-discografico del nostro Paese. Ieri, domenica 10 novembre, Mietta e’ stata premiata ‘Ambasciatrice di Terre di Puglia’ 2019.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *