Violenza sessuale ai danni di una ragazza a Milano filmata con il cellulare: arrestati due cugini della provincia di Caserta, uno di loro è imparentato con esponenti di un clan

Due cugini, originari del Casertano, sono stati arrestati ieri dal gip di Milano Anna Magelli perché accusati aver violentato una giovane dopo una serata in una discoteca nella zona dell’Idroscalo, nel capoluogo lombardo. La violenza sessuale sarebbe avvenuta nell’estate del 2018 e, dopo la denuncia della donna, l’inchiesta ha portato all’esecuzione dell’ordinanza cautelare in carcere per i due, Francesco Ferrara, 26 anni, e Antonio Massaro, 32 anni.

Un minorenne, amico dei due cugini (per il quale procede la magistratura minorile), avrebbe filmato lo stupro di gruppo con un telefonino. La giovane ha denunciato anche che quella sera del 4 agosto 2018 gli aggressori potrebbero averle messo qualche sostanza nel cocktail che stava bevendo. Le violenze sarebbero avvenute prima in un casa dopo la nottata in discoteca e poi in un’auto.

Il 32enne arrestato sarebbe imparentato con esponenti di un clan del Casertano e risultava anche inserito in un programma di protezione.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *