Giuseppe Perna (pres. associazione Annalisa Durante): “L’educazione alla cittadinanza è fondamentale. Vogliamo riscattare Forcella con un turismo sostenibile e controllato”

In diretta a ‘Barba&Capelli’, trasmissione di Corrado Gabriele in onda su Radio CRC, è intervenuto Giuseppe Perna, presidente associazione Annalisa Durante, per parlare dell’iniziativa “Turismo sostenibile a Forcella”: “E’ la zona più abbandonata del centro storico, quindi vogliamo riscattarla. Vogliamo inserire al suo interno un turismo sostenibile e responsabile. Legambiente è nostra partner in merito a questa iniziativa. La specificità ci questa città è che, purtroppo, coesistono il bello e il brutto. La vigilanza è fondamentale, ma anche la prevenzione, proprio per questo lavoriamo tantissimo sull’educazione alla cittadinanza, partendo dai più giovani. Nel 472 a.C viene fondata Neapolis e le prime pietre vennero messe proprio in questa zona. Il muro di cinta non è abbattuto, dobbiamo intervenire in maniera complessiva sul sito archeologico, affinché venga riaperto. E’ un monumento bellissimo nel pieno centro di Forcella. Il progetto UNESCO è scritto da anni, lo si attua molti lentamente, rischiando di perdere i fondi già stanziati. In Italia e a Napoli accade sempre così. Abbiamo tradotto su carta la guida, che diventa un racconto che accompagna il turista tra le strade di Napoli. Questo libro si apre in immagini tridimensionali. Quella della Durante è una memoria viva, e noi speriamo che, attorno ad Annalisa, questa storia di riscatti si realizzi ”.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *