Bomba d’acqua su Napoli e provincia: un disastro di acqua e fango: automobilisti bloccati tra Marano e Quarto, allagamenti anche a Poggioreale. Disagi in molte stazioni della Circumvesuviana e alla stazione di S. Maria Capua Vetere

Il solito disastro al confine tra Marano e Quarto, nella zona di Pendine-Casalanno. La bomba d’acqua di stanotte ha intasato nuovamente le vasche d’accumulo situate nella zona di confine tra i due comuni. Un fiume di fango ha messo in ginocchio il territorio. Due automobilisti sono bloccate in auto in attesa dei soccorsi. Sul posto sono giunti i vigili urbani, si attende ora l’arrivo dei vigili del fuoco. Le problematiche relative alle vasche d’accumulo sono state a più ripresa segnalate dai cittadini della zona. Via Pendine-Casalanno è un’antica arteria a forte rischio idrogeologico. 

Anche nella zona di Poggioreale e la vicina area del rione Luzzatti hanno dovuto fare i conti con l’enorme quantità d’acqua che è venuta giù in un’ora di temporale; si sono registrati allagamenti alla zona dei “Tre Ponti” nei pressi del Cimitero di Poggioreale e all’incrocio tra il carcere e via Poggioreale. Cassonetti della spazzatura divelti e fiumi di fango per le strade, diversi gli interventi dei Vigili del Fuoco.

La notte di pioggia ha subito causato disagi per chi viaggia con i treni della Circumvesuviana. Alberi caduti, allagamenti e guasti stanno mettendo a dura prova il servizio, anche se gli operai Eav stanno lavorando rimettere tutto a posto in poco tempo. La stazione San Giorgio Cavalli di bronzo si è allagata ed è off limits per i passeggeri: il treno non effettua la fermata. La linea Nola – Baiano è interrotta nel tratto che va da Scisciano a Nola perché un albero è caduto sulla linea aerea, danneggiandola. Le corse sulla linea Sarno – Ottaviano – Napoli si fermano a Cercola per un guasto ad un passaggio a livello. A lungo, inoltre, è stata impraticabile la stazione di Scafati, che pure si è allagata: poi l’acqua è defluita e la situazione è tornata normale.

Caos a Santa Maria Capua Vetere per un guasto al sistema di scambio dei treni. Non solo il maltempo. A rendere complicato questo lunedì di ritorno a lavoro per centinaia di pendolari di Santa Maria Capua Vetere è anche il guasto avvenuto nei pressi della locale stazione ferroviaria.
I treni stanno subendo da stamane ritardi anche di 70 minuti per un guasto al sistema di scambio dei binari all’ingresso della stazione, con treni bloccati in entrambe le direzioni da/per Capua. Un inconveniente dovuto forse anche al maltempo che questa notte si è scatenato nel casertano. Centinaia i passeggeri rimasti bloccati questa mattina per questo guasto. 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.