Litiga con il vicino e gli spara, arrestato dalla polizia

Quando il suo dirimpettaio gli ha chiesto di spostare le fioriere che ostruivano il passaggio davanti alla sua abitazione, ha imbracciato un fucile e gli ha sparato contro due colpi mancando il bersaglio. Con l’accusa di tentato omicidio gli agenti della squadra mobile di Foggia hanno arrestato il 63enne Michele Gentile che da tempo, secondo quanto accertato dalle indagini, aveva pessimi rapporti con il suo vicino di casa. A deviare verso il soffitto uno dei colpi è stato il figlio di Gentile, con il quale era iniziata la discussione prima che il padre intervenisse. Quando sono arrivati sul posto, gli agenti hanno perquisito l’abitazione di Gentile dove hanno trovato e sequestrato l’arma che nel frattempo era stata nascosta sotto il materasso della camera da letto.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *