E’ in prognosi riservata il ragazzo rimasto gravemente ferito nell’esplosione della villetta a Lago Patria (Napoli), ha riportato ustioni sul 70% del corpo ed è intubato

Ha ustioni sul 70% del corpo, prevalentemente su mani, gambe e schiena, ed è il prognosi riservata il giovane che ieri è stato gravemente ferito dalle fiamme sprigionate dall’esplosione di un serbatoio di gas della villetta dove abitava, in località Lago Patria di Giugliano in Campania (Napoli). Lo rende noto l’ospedale Cardarelli di Napoli. Il ragazzo è sedato e ventilato meccanicamente e altre terapie sono in atto, informa una nota, per mantenere una stabilità cardiocircolatoria e tutte le restanti funzioni d’organo. “É già in corso un primo trattamento di escadectomia enzimatica di una parte delle aree ustionate”, si legge ancora nel bollettino medico.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *