Pomigliano d’Arco (Napoli), nascondeva la droga in un borsello occultato in un cespuglio e legato con un filo di nylon, scoperto ed arrestato dai carabinieri

Un portamonete legato ad un filo trasparente. Questo l’ingegnoso metodo per spacciare di un 48enne arrestato dai carabinieri. Un 48enne di Pomigliano D’Arco già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri della sezione operativa di Castello di Cisterna. Il reato contestato è detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. L’uomo è stato sorpreso dai militari nel complesso popolare “219”. Tradito dal suo atteggiamento sospetto, il 48enne è stato perquisito e solo in questo modo i militari sono stati in grado di comprendere l’ingegnoso metodo con il quale nascondeva la droga destinata allo spaccio.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.