Il carabiniere che ha bendato il fermato per l’omicidio del vicebrigadiere Cerciello è stato indagato per “abuso di autorità e di mezzi di costrizione”. Non sarebbe ancora stato individuato l’autore dello scatto

Il carabiniere che ha bendato uno dei due americani arrestati per l’omicidio del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega è stato indagato per abuso di autorità e di mezzi di costrizione. E’ quanto si legge su alcuni quotidiani in edicola oggi.  Il militare coinvolto sarebbe un sottoufficiale e capo-pattuglia che la mattina del 26 luglio ha bendato Christian Gabriel Natale Hjiort. Si tratterebbe dell’uomo con la tshirt nera che si intravede ai margini dello scatto e che è statoi trasferito ad altro incarico, non operativo. Non sarebbe stato ancora individuato, invece, l’autore della foto. Gli investigatori starebbero analizzando i tabulati dei cellulari dei militari per capire chi si trovasse in quella stanza quel giorno.

 I carabinieri del Nucleo Investigativo stanno effettuando un sopralluogo nella stanza dell’hotel Meridien a Roma, dove alloggiavano Finnegan Lee Elder e Christian Gabriel Natale Hjorth. Nei giorni scorsi nella camera era stata trovato il coltello utilizzato per il delitto, nascosto nel controsoffito, e un flacone di psicofarmaco utilizzato da Elder. Intanto Ethan Elder, il padre di Finnegan Lee Elder, il giovane americano reo confesso dell’omicidio del vice brigadiere Mario Cerciello Rega, giuntoo a Roma. Lo riferiscono media americani. 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *