Violenta grandinata a Pescara, chicchi grandi come arance, numerose persone ferite e danni ingenti

V

Violenta grandinata a Pescara e su parte della costa abruzzese, con chicchi grandi come arance. Numerose le persone rimaste ferite, che stanno arrivando in pronto soccorso a Pescara. Nel capoluogo adriatico, in particolare, il fenomeno ha provocato danni consistenti: auto danneggiate, parabrezza e vetri infranti, tetti danneggiati. Diciotto le persone fino ad ora finite in pronto soccorso a Pescara per le ferite provocate dai chicchi di grandine grandi come arance caduti in tarda mattinata sul capoluogo adriatico. In ospedale anche una donna incinta, con ferite al volto e al capo. I pazienti, apprende l’ANSA in Pronto Soccorso, hanno riportato contusioni e ferite, principalmente al capo, e sono tutti da suturare. Il sindaco di Pescara ha chiesto stato calamità alla Regione.

Dopo la violentissima grandinata che ha causato danni e feriti, su Pescara e’ in atto un violento nubifragio. Dappertutto si registrano allagamenti. Strade ridotte a fiumi in piu’ punti del capoluogo, da piazza Duca degli Abruzzi alla zona dell’ospedale civile. Disagi alla viabilita’. In tilt i centralini dei vigili del fuoco e della polizia municipale, che si stanno occupando delle numerose richieste di intervento. Nella zona dei colli, in via di Sotto, si e’ creata una frattura nel manto stradale e il sindaco, Carlo Masci, ha attivato la somma urgenza per il ripristino. Il sindaco e’ in giro per la citta’ per gestire l’emergenza. “Il Coc non e’ stato ancora aperto, ma e’ allertato”, afferma Masci.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *