Aperta inchiesta sulla morte di un’anziana signora a Capri, sequestrata la salma e disposta l’autopsia

Inchiesta sul decesso di un’anziana signora a Capri. I carabinieri della locale stazione hanno sequestrato ieri sera, su disposizione della Procura di Napoli, la salma della donna, S.B., 83 anni, residente sull’isola, morta all’ospedale Capilupi dopo quattro giorni di ricovero. Contestualmente i militari hanno provveduto all’acquisizione della cartella clinica. La salma, che si trovava nella sala mortuaria in attesa dei funerali che si sarebbero dovuti celebrare ad Anacapri (poi rinviati), è stata trasferita a Napoli all’istituto di medicina legale del nuovo Policlinico per l’esame autoptico. La notizia ha suscitato incredulità sull’isola e stupore anche tra i familiari della signora deceduta, che non hanno sporto nessuna denunciato e non hanno segnalato alcuna anomalia nel trattamento ricevuto ma hanno soltanto appreso che a disporre l’apertura di un fascicolo e a ordinare il sequestro è stata direttamente da Napoli l’autorità giudiziaria. Top secret al momento i motivi che hanno portato la magistratura all’apertura di un’inchiesta.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *