Marano di Napoli, uccide il fratello a coltellate al culmine di una lite per problemi economici, arrestato dai carabinieri

Al culmine di una lite uccide il fratello a coltellate. I Carabinieri, avvertiti dalla moglie della vittima arrivano sul posto e lo arrestano. E’ accaduto questa notte in via Sconditi, a Marano, in provincia di Napoli. Un 45enne del luogo, Antonio Capuozzo, meccanico, è stato colpito mortalmente con almeno 5 fendenti al torace dal fratello Castrese, 49enne, autista di bus turistici, già noto alle forze dell’ordine. Il personale medico del 118, arrivato sul posto con i Carabinieri del 112 dopo la chiamata della moglie, non ha potuto che costatare il decesso del 45enne. I militari della compagnia di Marano hanno così arrestato il 49enne. L’uomo, per altro, è rimasto ferito al capo verosimilmente a causa di un colpo sferrato dal fratello con un bastone di ferro, forse in un tentativo di reazione.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *