Napoli, rubano due radiatori ed una ventola di raffreddamento del locomotore di un Frecciarossa, arrestati dalla polizia

Una pattuglia del  Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania è stata inviata dalla sala operativa della Polfer nell’impianto ferroviario di Napoli Traccia, a ridosso della stazione centrale, dove gli uomini di Protezione Aziendale di RFI avevano segnalato la presenza di persone sospette, che erano state notate ad armeggiare nelle vicinanze dei treni in sosta. Giunti sul posto,   i poliziotti hanno sorpreso due stranieri che, dopo aver rubato i radiatori ed una ventola  di raffreddamento da un locomotore ETR 500 Frecciarossa, più altro materiale elettrico di proprietà delle ferrovie, tentavano di allontanarsi, nascondendo la refurtiva e gli attrezzi atti allo scasso, in un carrello portapacchi ed in uno zaino. I due sono stati quindi  tratti in arresto per furto aggravato e condotti negli uffici della Polizia Ferroviaria per i relativi adempimenti. Sottoposti a fotosegnalamento, a loro carico sono emersi diversi alias e numerosi precedenti penali specifici; inoltre  entrambi sono risultati destinatari di note di rintraccio, in particolare per uno  in riferimento ad una notifica di un ordine di carcerazione e decreto di sospensione. S.S., nato in Burkina Faso nel 1974 e A.D. nato in  Guinea, classe 1985, sono stati giudicati con rito direttissimo e condannati ad 8 mesi di reclusione e 200 euro di multa, nonché all’obbligo di presentazione alla P.G.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *