Dimesso dall’ospedale il carabiniere originario di Caserta rimasto ferito nella sparatoria a Cagnano Varano dove ha perso la vita il suo collega, “Resta nel mio cuore”

“Il mio pensiero piu’ grande va al maresciallo Di Gennaro, mio collega e fratello maggiore persona che comunque portero’ sempre nel mio cuore”. Lo ha detto il carabiniere Pasquale Casertano ferito il 13 aprile scorso a Cagnano Varano da un uomo che ha sparato alcuni colpi di pistola uccidendo il maresciallo dei carabinieri Vincenzo Di Gennaro. Casertano che rimase ferito gravemente era stato ricoverato all’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza e sottoposto ad un delicato intervento chirurgico. Questa mattina e’ stato dimesso. “Queste cose – ha detto il maresciallo in un messaggio video diffuso dai carabinieri – queste persone rimangono sempre nel cuore. Queste cose vanno solo affrontate e superate. Bisogna andare avanti. Pero’ rimangono sempre nel cuore e lui rimarra’ sempre nel mio cuore. Ringrazio anche l’Arma dei carabinieri che mi e’ stata vicino in modo molto affettuoso e si e’ dimostrata una grande famiglia. E’ stato molto importante l’apporto dei colleghi che mi sono stati sempre vicino fino ad oggi. Ed anche dopo sara’ sempre cosi'”.

“Finalmente – ha proseguito il maresciallo – dopo un mese e cinque giorni torno a casa. Voglio ringraziare tutta la societa’ civile che mi e’ stata vicino in questo periodo brutto e particolare anche solo tramite un messaggio. Anche con i social mi sono stati davvero tutti vicino. In particolare anche i bambini delle scuole che mi hanno scritto delle bellissime lette di affetto nei miei confronti e che mi hanno molto emozionato”. 

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *