Cibo proveniente dall’estero spacciato per made in Italy, 24 denunce della Guardia di finanza

Legumi, lenticchie e cereali venivano spacciati per italiani ma in realtà provenivano dalla Cina e dall’Egitto. “Taroccate” anche le rinomate lenticchie di Altamura. La Guardia di Finanza di Torino, che ha denunciato 24 persone, ha scoperto una complessa frode alimentare; sequestrate oltre 20 tonnellate di alimenti, nonché i macchinari e le attrezzature industriali utilizzate per la lavorazione. L’operazione, coordinata dalla Procura di Torino, ha consentito di smantellare l’intera organizzazione criminale che importava dall’estero i prodotti e, una volta in Italia, li confezionava con imballi riportanti segni e “claims” mendaci ad Altamura (Bari). Canada, Cina, Argentina e Egitto erano in realtà i luoghi di provenienza di lenticchie, ceci, fagioli e anche delle arachidi che, senza alcun processo industriale di trasformazione “sostanziale”, venivano poi immessi in commercio con l’indicazione di prodotto italiano e con in più il simbolo del tricolore sugli imballi.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *