Stupro in Circumvesuviana a S. Giorgio a Cremano (Napoli), non ancora fissata la perizia per la vittima 24enne

L’indicazione dei giudici del Riesame per una perizia psichiatrica e’ ancora senza esito. Al momento, per la ragazza di 24 anni che ha denunciato di essere stata violentata da tre conoscenti in un ascensore della stazione della Circumvesuviana dai San Giorgio a Cremano, nel Napoletano, non e’ stata ancora fissata una data per un esame specialistico. La vittima intanto parla a ‘Pomeriggio cinque’. “Li ho salutati perche’ avevo paura che potessero picchiarmi, mi avevano gia’ minacciata. Hanno abusato di me, mi hanno violentata, questa e’ la verita’”, dice, per spiegare uno degli atteggiamenti definiti ‘contraddittori’ dai magistrati della Liberta’ e che hanno portato a scarcerare tutti e tre i presunti violentatori, un 19enne e due 18enni. Dalle immagini di telecamere di videosorveglianza, la ragazza sembra appoggiarsi ai tre e fumare con loro dopo la violenza. “Volevano picchiarmi e ho avuto paura”, spiega ancora la 24enne. Per l’avvocato Maurizio Capozzo, suo difensore, si tratta di un’ effetto freezing’, cioe’ “la violenza l’ha congelata, bloccata nelle reazioni”. La vicenda comunque “e’ triste e distrugge tre famiglie”, sottolinea Armando Izzo, uno degli avvocati difensori dei tre ragazzi scarcerati.

Condividi:
  • 13
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    13
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *