Lupara bianca: corpo ritrovato dopo 8 anni grazie alla confessione in Tribunale a Napoli dei killer del clan di camorra “Pagano”

Il corpo di Antonino D’Andò, uomo del clan Amato e vittima di lupara bianca per mano dei Pagano, è stato ritrovato. Questa mattina i carabinieri hanno proceduto alle operazioni di scavo in una zona di campagna in via del Re ad Arzano (Napoli) laddove i killer di Antonio D’Andò, tutti sotto processo, hanno detto di avere sepolto la vittima a seguito dell’omicidio consumatosi il 2 febbraio del 2011. Le ossa di D’Andò sono state trovate all’interno di un sacco bianco. I killer hanno confessato in Tribunale nell’udienza che si è tenuta lo scorso 22 marzo dinanzi al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli (26esima sezione).

Condividi:
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *