250 medici da 30 Paesi al voto per le linee guida nella chirurgia dell’addome, a presiedere il simposio un chirurgo dell’ospedale Monaldi di Napoli

Sarà il chirurgo italiano Diego Cuccurullo, facente funzioni di primario nel reparto di chirurgia generale dell’ospedale Monaldi di Napoli a presiedere il simposio internazionale sulle linee guida per la chirurgia addominale complessa che si terrà oggi e domani a Praga. All’evento, organizzato da noto medico italiano nel Cubex Centre della capitale della Repubblica Ceca, prenderanno parte 250 chirurghi, provenienti da 30 Paesi. Cuccurullo, ed altri esperti europei che rappresentano 12 diversi Paesi europei, valuteranno le relazioni agenti come oggetto le varie fasi della cura al paziente, dalla preparazione e diagnosi preoperatoria, alle scelte delle tecniche chirurgiche più appropriate, al trattamento delle eventuali complicanze.

Il primo step costituirà la base preparatoria allo svolgimento della seconda giornata del Simposio durante la quale il chirurgo italiano illustrerà due casi clinici complessi da lui affrontati sui quali, dopo la discussione con un panel di esperti, la platea si esprimerà attraverso il televoto. Il sottotitolo del simposio è “Constructing and aligning perspectives”, cioè costruire e allineare le prospettive, e’ stato ispirato dalla volontà di cercare di trovare un linguaggio comune e anche una sorta di consenso tra i chirurghi nell’affrontare questa importante patologia. Durante i due giorni un medical writer, sotto la guida di un esterno supervisore, trascriverà i punti di discussione più importanti e le conclusioni emerse, e da questi scritti sarà pubblicato un White Paper, che risulterà essere un riassunto e potrà essere una specie di Consenso di estrema utilità per i chirurghi che vorranno poi consultarlo.

Condividi:
  • 10
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *