Napoli, vive in strada per sfuggire alla violenza del marito, la donna ora è in una struttura protetta dopo essersi rivolta al centro Dafne del Cardarelli

Da anni subiva insulti e violenze da parte del marito fino a qualche giorno fa quando ha prima preferito dormire in strada, pur di allontanarsi da casa, e poi si è rivolta all’ospedale Cardarelli di Napoli dove è attivo il percorso rosa. È finita così una lunga storia di maltrattamenti subita a una donna di Napoli che ora, grazie alla sinergia con l’unità operativa tutela emergenze sociali e minori della polizia locale di Napoli e il Centro Dafne del Cardarelli, è ora in una struttura protetta. La donna di 50 anni, proveniente dal centro di Napoli, si è recata all’ospedale napoletano chiedendo aiuto e raccontando la sua vita costellata negli ultimi anni solo di insulti e violenze da parte di un marito molto più grande di lei che l’ha da sempre umiliata e oltraggiata. La signora è stata immediatamente presa in carico dal personale medico che, oltre a riscontrare i segni di precedenti aggressioni fisiche, ha riscontrato un marcato stato d’ansia e un’agitazione psicomotoria che hanno evidenziato un grave disturbo post traumatico da stress con una prognosi di 20 giorni.

Condividi:
  • 16
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    16
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *