Accesso abusivo alla banca dati della Procura di Benevento, arresto bis per un dipendente del tribunale

Era stato arrestato lo scorso anno nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione di diversi centri di accoglienza per migranti, per aver consultato la banca dati della procura di Benevento, dove lavorava, per fornire informazioni sull’inchiesta ai responsabili dei centri per l’immigrazione, Giuseppe Pavone torna agli arresti domiciliari per un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale di Napoli ed eseguita dai carabinieri del comando provinciale di Benevento. L’uomo era tornato al lavoro da due mesi negli uffici della procura, dopo la sospensione disposta in seguito alla precedente inchiesta. E la tentazione di accedere nuovamente al sistema informatico della procura, per conoscere lo stato delle indagini sul suo conto e a carico di altri, e’ stata irrefrenabile. Ma ancora una volta l’accesso abusivo di Giuseppe Pavone e’ stato rilevato dal sistema. L’uomo dovra’ rispondere di accesso abusivo al sistema informatico e rivelazione di notizie coperte da segreto istruttorio.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *