Casa di cura abusiva scoperta a Roma, denunciata la titolare denunciata, nella struttura trovati cibo e farmaci scaduti

Cibi di pessima qualità e in parte scaduti, come lo erano anche i farmaci. Anziani in precarie condizioni igienico sanitarie e nessun infermiere o operatore sanitario abilitato ad occuparsi di loro. E persino la salma di un uomo di più di 90 anni, di cui la titolare di una casa di cura totalmente abusiva non è stata in grado di esibire né il certificato di morte né alcun documento identificativo. C’era tutto questo in una struttura per anziani, che senza alcuna autorizzazione era stata creata all’interno di un lussuoso resort ubicato sulle colline dei “Castelli Romani”, a Grottaferrata (RM). A scoprirla i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma che hanno provveduto al sequestro e hanno denunciato la titolare per omicidio colposo e maltrattamenti.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *