Sono venti gli aspiranti direttori generali del Parco Archeologico di Pompei e per la Reggia di Caserta

Immacolata Bergamasco, Mario Cesarano, Maria Grazia Flietici, Maria Paola Guidobaldi,  Massimo Osanna, Mario Pagano, Marina Piranomonte, Paul Roberts, Mirella Serlorenzi e Antonio Tarasco sono i dieci aspiranti direttori general del Parco Archeologico di Pompei selezionai dalla commissione nominata dal ministro Bonisoli nel dicembre del 2018. Il collegio dei selezionatori, formato da  Donata Levi (presidente), Valter Curzi, Michela di Macco, Richard Odges, Fausto Zevi, ha comunicato anche la short list dei selezionati per la Reggia di Caserta e Venezia.

Per la reggia borbonica sono stati individuati Lucia Arbace, Antonella Cuccieniello, Maria Giuseppina Di Monte, Mario Epifani, Maria Grazia Flietici, Tiziana Maffei, Mario Pagano, Francesco Palumbo, Marina Piranomonte e Antonio Tarasco. Tre degli aspiranti direttori: Filetici, Pagano, Tarasco  sono inseriti in entrambe le liste. Pagano è inserito anche nella short list per il parco archeologico dei Campi Flegrei. Unico straniero è Paul Roberts. Tutti gli alttri, in misura diversa sono legati alla Campania, a Caserta o a Pompei, sia per aver lavorato nelle ex soprintendenze Archeologiche o per i Beni artistici e storici, come Lucia Arbace, sia per essere “pompeianisti” di fama come Pagano e Guidobaldi. Adesso a Bonisoli non resta altro che scegliere la terna di nomi da portare valutare e entro la quale scegliere i direttori generali che per un quadrienni reggeranno le sorti di Pompei e Caserta. (RASSEGNA STAMPA – IL MATTINO)

 

Condividi:
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
    1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *