Arrestati i vertici di Blutec, malversazione ai danni dello Stato per l’acquisto di Termini Imerese

Nell’ambito di un’attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Termini Imerese (Palermo), i finanzieri del Nucleo di Polizia economico-finanziaria di Palermo, in collaborazione con personale di altri Reparti del Corpo, ha eseguito un’ordinanza emessa dal GIP del Tribunale Termitano di applicazione delle misure cautelari personali (arresti domiciliari) nei confronti del Presidente del Consiglio di Amministrazione e dell’Amministratore delegato di Blutec SPA, per il reato di malversazione a danno dello Stato.

Nei confronti dei due “esecuzione anche una misura interdittiva concernente il divieto per la durata di 12 mesi di esercitare imprese e uffici direttivi delle persone giuridiche e delle imprese”. Contestualmente, è stato emesso un decreto di sequestro preventivo dell’intero complesso aziendale e delle relative quote sociali della Blutec SPA, nonché delle disponibilità finanziarie, immobiliari e mobiliari riconducibili agli indagati fino a concorrenza dell’importo di 16.516.342,28 euro.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *