Avevano rapinato un registratore di cassa dopo averlo sdradicato in un’area di servizio etnea, 2 arresti

Antonino Impellizzeri, di 42 anni, e Giuseppe Marino, di 37, sono stati arrestati da carabinieri della compagnia di Acireale perché ritenuti gli autori di una rapina compiuta in un’area di servizio di Aci Catena, commesso il 4 marzo scorso. Due malviventi, giunti a bordo di una Fiat Uno, armati di pistola e con il volto travisato da passamontagna, hanno dapprima rapinato una impiegata e poi hanno sradicato il registratore di cassa, l’hanno caricato in auto e sono fuggiti. I carabinieri si sono messi sulle tracce dei due dopo aver visionato le immagini registrate dalle telecamere di sicurezza. Impellizzeri e Marino sono stati bloccati in un casolare di contrada Fossazze, nella frazione di Piano d’Api. I militari hanno recuperato parte della somma rapinata – circa 200 euro – e l’auto usata dai due, risultata rubata ad Acireale il 1 marzo scorso. Sequestrati anche indumenti e scarpe, che sono risultati identici a quelli indossati dai rapinatori.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *