Ragazza di 24 anni violentata nell’ascensore della stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano (Napoli), svolta nelle indagini: la polizia ferma i tre responsabili

La polizia ha fermato tre uomini, tutti giovanissimi residenti nella zona di San Giorgio a Cremano (Napoli), in relazione agli abusi subiti ieri pomeriggio da una 24enne in un ascensore della locale stazione della Circumvesuviana. La loro posizione è al vaglio degli investigatori. Le indagini sono condotte dal locale commissariato.

Per i tre ragazzi, fra i 18 e i 20 anni, è stato emesso un fermo di polizia giudiziaria. All’individuazione dei presunti responsabili dell’abuso ai danni di una 24enne con problemi psicologici hanno contribuito sia il racconto della ragazza, che aveva già detto agli investigatori di conoscere indirettamente uno degli aggressori, che le immagini delle telecamere di videosorveglianza. Rapida l’indagine degli agenti che hanno lavorato senza sosta tutta la notte.

La ragazza ha raccontato in lacrime di essere stata violentata da tre giovani nella stazione della ferrovia Circumvesuviana, nell’ascensore della stazione. La giovane, che abita a Portici (Napoli), è stata trasportata all’ospedale Villa Betania e poi trasferita al Loreto Mare. Sul posto è intervenuta la polizia, alla quale ha sporto denuncia. Gli agenti hanno effettuato i rilievi scientifici e acquisito i filmati delle immagini delle telecamere di sorveglianza. Stamattina la svolta con l’individuazione di tre persone.

“Presi i tre animali” ha scritto stamattina sui social network il sindaco di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno.

“Li hanno presi! Grazie alle nostre telecamere. Al nostro personale. Alle forze dell’ordine” è stato il primo commento del presidente di Eav, Umberto De Gregorio.

 

Condividi:
  • 134
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *