Inchiesta della Procura dopo la morte di un 75enne all’Ospedale del Mare ricoverato per una bronchite e rimandato a casa. Sequestrata la cartella clinica e disposta l’autopsia

Un uomo di 75 anni è deceduto presso l’Ospedale del mare e i parenti hanno denunciato i medici del nosocomio. Potrebbe essere un nuovo e presunto caso di malasanità, quello scoppiato a Napoli in questi giorni. La vittima, Ettore Cimadomo, era stata ricoverata d’urgenza lo scorso 28 febbraio nel nuovo ospedale napoletano a causa di una grave crisi respiratoria. Come riportato da La Repubblica, i medici hanno diagnosticato una forte bronchite che ha causato una violenta aritmia. Nel momento in cui i dottori del nosocomio hanno detto ai familiari del 75enne che quest’ultimo sarebbe potuto tornare a casa, essi hanno invece insistito affinché l’anziano potesse restare in ospedale.

Ma dopo la somministrazione di antibiotici, il giorno dopo, i medici hanno di nuovo disposto le dimissioni del paziente. I suoi parenti hanno dovuto chiamare un’ambulanza privata ma il 75enne è poi deceduto durante l’attesa. I familiari hanno denunciato tutto alle forze dell’ordine e all’autorità giudiziaria. E quest’ultima ha disposto l’esame autoptico della salma e il sequestro della cartella clinica. Indagini in corso. (Rassegna stampa – Voce di Napoli)

Condividi:
  • 4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *