Ordigno bellico della seconda guerra mondiale individuato e fatto brillare nelle acque di Torre del Greco (Napoli) dai palombari della Marina Militare

Una bomba della Seconda guerra mondiale e’ stata fatta brillare nel Napoletano. Dal 21 al 27 febbraio scorso si e’ svolta infatti una delicata operazione condotta dai palombari del Gruppo Operativo Subacquei della Marina Militare, distaccati presso il Nucleo Sminamento Difesa Antimezzi Insidiosi di Napoli, con l’obiettivo di neutralizzare una bomba d’aereo segnalata nelle acque antistanti Torre del Greco da un subacqueo sportivo alla Capitaneria di porto in localita’ Torre di Bassano a 35 metri di profondita’. Gli artificieri subacquei del GOS hanno localizzato l’oggetto riconoscendolo come una bomba d’aereo statunitense di tipo Gp dal peso di mille libbre, cioe’ 490 chili, di cui 270 chili di esplosivo ad alto potenziale. Le operazioni di bonifica dei palombari hanno permesso di rimuovere dal fondo il pericoloso ordigno esplosivo, rimorchiarlo a lento moto fino a raggiungere un’area di sicurezza in alto mare dove e’ stato fatto brillare secondo procedure tese a preservare l’ecosistema marino.

Condividi:
  • 1
    Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *