Residenze di comodo per ottenere agevolazioni: controlli a tappeto a Capri e ad Anacapri

La posizione di numerosissime persone che risultano risiedere a Capri e ad Anacapri è al vaglio delle forze dell’ordine, che stanno dando la caccia ai cosiddetti falsi residenti. Nel mirino degli investigatori le abitazioni dei vacanzieri che, sulla carta, sono residenti in uno dei due comuni isolani ma che, in realtà, abitano e dimorano altrove e trascorrono sull’isola solo alcuni periodi di vacanza. Sarebbero oltre duemila le residenze rilasciate dopo gli opportuni controlli dagli uffici municipali nel corso degli anni, residenze ora al vaglio degli investigatori (sulla vicenda indaga la Guardia di Finanza in collaborazione con le altre forze dell’ordine del posto) che intendono verificare i requisiti dei soggetti interessati visto che appartamenti e ville di proprietà sono quasi sempre vuote tranne che nel periodo estivo. Essere titolari di prima casa a Capri comporta una serie di vantaggi e agevolazioni, dall’esenzione dell’Imu alle aliquote ridotte per la Tari, senza considerare le riduzioni per i servizi di energia elettrica e acqua, lo sconto sui mezzi di trasporti marittimi e terrestri e la possibilità di circolare liberamente con auto e moto.
Condividi:
  • 34
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *