Omicidio stradale: Corte Costituzionale, “revoca della patente solo per droga e alcool”

Si’ alla revoca automatica della patente solo nei casi di guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. Lo ha sancito la Corte costituzionale, pronunciandosi sulla legge in materia di omicidio stradale, dichiarando l’illegittimita’ costituzionale dell’articolo 222 del Codice della strada: la norma prevedeva l’automatica revoca della patente di guida in tutti i casi di condanna per omicidio e lesioni stradali, mentre i giudici costituzionali hanno riconosciuto la legittimita’ della revoca automatica della patente in caso di condanna per reati stradali aggravati dallo stato di ebbrezza o di alterazione psicofisica per l’assunzione di droghe ma , nelle altre ipotesi di condanna per omicidio o lesioni stradali, hanno escluso l’automatismo e riconosciuto al giudice il potere di valutare, caso per caso, se applicare, in alternativa alla revoca, la sanzione, meno grave, della sospensione della patente. 

Condividi:
  • 3
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *