Buon compleanno a Vittorio Marsiglia, il “Re della Macchietta”

Ci fa piacere rendere omaggio in occasione del suo settantaseiesimo compleanno ad un artista nostrano, molto attivo sia in Tv che in teatro. In molti lo hanno già consacrato come “Il Re della Macchietta”. Ha partecipato a diversi programmi televisivi come Il pranzo è servito, anche se artisticamente è nato come attore teatrale. Vittorio Marsiglia nasce a Benevento dove inizia la sua carriera artistica come leader di un complesso, gli Albatros, partecipa al Festival di Napoli con Aurelio Fierro e come autore di Casanova ’70, pezzo eseguito da Oreste Lionello; passa in seguito al Teatro, nel 1973 con lo spettacolo Isso, essa e’o malamente, regia di Giancarlo Nicotra; lavora poi con Aldo Fabrizi in Baci promesse, lusinghe, illusioni; con Aldo e Carlo Giuffré nella Francesca da Rimini; e con Gino Bramieri in Pardon monsieur Molière. Ai testi di alcuni suoi spettacoli collaborano, tra gli altri, Bruno Corbucci, Enrico Vaime, Romolo Siena.

In televisione lavora con Corrado ne Il pranzo è servito, partecipa a varie Domenica in prima con lo stesso Corrado, poi con Mara Venier e Pippo Baudo, con Renzo Arbore in Caro Totò ti voglio presentare, in Grand hotel con Gigi e Andrea, a Ieri Goggi e domani con Loretta Goggi, e al Maurizio Costanzo Show. Al cinema ha lavorato con Nino Manfredi, Luciano De Crescenzo, Anthony Quinn. Il conduttore Corrado, Marsiglia e la valletta Cinzia Petrini, il cast del programma TV Il pranzo è servito nella seconda metà degli anni 1980.

Nel 1989 gli venne offerto da Federico Fellini un ruolo da recitare nel film La voce della Luna, ma lui rifiutò per continuare a lavorare con Corrado ne Il pranzo è servitoNon abbandona però la musica, infatti in tutti i suoi spettacoli la musica è protagonista o comunque di sottofondo, ma soprattutto è l’unico e l’ultimo interprete delle “Macchiette”, fiore all’occhiello di indimenticabili artisti del Novecento, genere completamente dimenticato, che impone la bravura di Marsiglia quale Moderna Macchietta, in grado di riprodurre antiche sapienze e furbizie comiche, pur con un minimo di distanziamento e moderna ironia.

A proposito di questo genere, ha inciso vari CD e ultimamente un DVD dal titolo Chi sono, cosa faccio, dove vado prodotto da Renzo Arbore, amante di questo genere, e un altro CD con un pezzo Canto malinconico (di Gianni Mauro dei Pandemonium) che riscuote un buon successo. Ha inoltre partecipato a tre edizioni di MilleVoci di Gianni Turco, con nuove e vecchie canzoni umoristiche.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *