Prof di musica insegnante in un liceo ad Avellino, condannato a quattro anni di carcere per molestie sessuali nei confronti di un’allieva

Accusato di violenza sessuale ai danni di una alunna, è stato condannato a 4 anni di reclusione un docente del liceo artistico «De Luca» di Avellino. Al 30enne di origine beneventana era stata riconosciuta una parziale incapacità di intendere e di volere e il suo comportamento non era connotato da un obiettivo del tipo sessuale. Esito a cui era giunto anche il consulente di parte, nominato dall’imputato, Pierluigi Vergineo. Circostanze quest’ultime più volte sottolineate anche dai due difensori nel corso della loro discussione davanti al giudice per le udienze preliminari del tribunale di Avellino, durante la quale hanno insistito «sull’insussistenza dello stalking e la mancanza dell’elemento volitivo».  I legali del professore – in attesa di leggere le motivazioni della sentenza – preannunciano ricorso in Appello. Sul 30enne beneventano pende un altro procedimento penale, per aver palpeggiato seno e gluteo anche a un’altra studentessa, yba eafazza disabile dello stesso istituto, che presentò denuncia. Procedimento penale che verrà discusso il prossimo 5 febbraio davanti al gup Paolo Cassano del tribunale di Avellino.  

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *