Pacchi di droga con gps, due arresti della Guardia di Finanza a Malpensa, tre ricercati. In 18 mesi hanno trasportato almeno 700kg di hashish

Due italiani sono stati arrestati dalla GdF di Malpensa (Varese), in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere, perché accusate di associazione a delinquere finalizzata al traffico internazionale di stupefacenti. Altri tre, due italiani e un venezuelano, sono attualmente ricercati all’estero. La Gdf, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Milano, partendo dal controllo di un corriere sbarcato dalla Spagna all’ aeroporto di Malpensa con alcune ricevute di spedizioni che hanno insospettito gli investigatori, sono risaliti alla banda con base logistica tra le province di Milano e Varese. La droga, circa 700 kg di hashish e marijuana in circa un anno e mezzo, veniva acquistata a Barcellona (Spagna) e portata in Italia in pacchi dotati di gps, usando spedizioni merci o corrieri espressi. La droga veniva poi rivenduto sulle piazze delle province di Como, Varese, Milano, Monza Brianza, Bologna e Vicenza, attraverso un’ulteriore rete di piccoli spacciatori.

Condividi:
  • 4
    Shares

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *