Abusi edilizi, falso ideologico e abuso d’ufficio: sequestrato a Capri l’hotel La Certosella, indagati proprietario e tecnici

L’albergo «La Certosella» di Capri è stato sequestrato oggi dai carabinieri nell’ambito di una indagine della Procura di Napoli (pm Francesca De Renzis) su presunti abusi edilizi.  Ne dà notizia l’agenzia Ansa. Sotto indagine, a vario titolo, per violazioni delle norme urbanistiche, falso ideologico e abuso d’ufficio, sono finiti – secondo quanto riporta l’Ansa – Luigi Greco, figlio del cosiddetto «re del latte» Adolfo Greco, già coinvolto in altre indagini, il direttore dei lavori Antonio Elefante (anche lui coinvolto in altre indagini) e due funzionari del Comune di Capri: l’ex capo dell’ufficio tecnico comunale Massimo Stroscio, e l’attuale capo dell’ufficio tecnico settore edilizia privata, Salvatore Rossi. Le indagini sono iniziate nel 2017. Stamattina i militari dell’Arma della stazione di Capri hanno notificato il decreto emesso dal Tribunale di Napoli. L’hotel è chiuso da alcuni anni ed è attualmente in vendita all’asta giudiziaria.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.