Appalti pilotati al Comune di Afragola (Napoli) per l’affidamento del servizio assistenza per disabili, due divieti di dimora eseguiti dalla Guardia di finanza. Nei guai un dirigente comunale

Al termine di un‘indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i finanzieri del Gruppo di Frattamaggiore (Na) hanno dato esecuzione ad un‘ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di dimora nel comune di Afragola (Na), emessa dal GIP del Tribunale di Napoli Nord, nei confronti di due persone di anni 50 e 57, residenti rispettivamente in Napoli e Afragola, per turbata libertà degli incanti.  Le indagini condotte dai finanzieri del Gruppo di Frattamaggiore, hanno consentito di delineare un grave quadro indiziario nei confronti degli indagati, un dirigente del Comune di Afragola membro di una commissione per l‘aggiudicazione della gara di appalto per l‘affidamento del servizio polifunzionale per persone con disabilità ed un direttore generale di un‘associazione operante nel settore dell‘assistenza ai disabili.  In particolare, secondo l‘ipotesi accusatoria avvalorata al GIP, il dirigente del comune di Afragola, al fine di consentire l‘aggiudicazione della gara di appalto  all‘associazione  stessa, le attribuiva punteggi sproporzionati ed ingiustificati, in contrasto con gli altri componenti della commissione che però venivano indotti in errore dal dirigente circa un parametro oggetto di specifica valutazione qualitativa.  Sono in corso, altresì, perquisizioni in riferimento ad ipotizzati illeciti nella gestione del servizio di raccolta e trasporto rifiuti per la città di Afragola, pure emersi nel corso dell‘attività di indagine.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.