Al Maschio Angioino di Napoli dal 3 al 5 luglio “La chunga” con la regia di Pappi Corsicato

Fra i testi scritti da Mario Vargas Llosa, La chunga è quello più conosciuto e rappresentato. Pappi Corsicato propone la sua versione ambientando la pièce in una locanda del porto di Napoli, dove a distanza di anni quattro marinai rievocano la sera in cui uno di loro, Josefino, si giocò la giovane e bella compagna, Mèche, per cercare di recuperare i soldi persi giocando a dadi. La chunga, padrona della locanda, gli fece credito in cambio di una notte con Mèche…cosa successe veramente in quella camera da letto al piano di sopra?  Al fine di garantire l’accesso alle rappresentazioni nel rispetto delle regole e secondo tutti i dispositivi di contrasto al coronavirus, l’ingresso al Cortile del Maschio Angioino è previsto alle 20,30 precise con inizio rappresentazioni alle 21,00. 

Tutti gli spettatori saranno sottoposti al controllo della temperatura che non dovrà essere uguale o maggiore a 37,5°.
Sarà necessario mantenere la distanza interpersonale minima di 1 metro ed indossare la mascherina dall’ingresso fino al raggiungimento del posto e ogni qual volta ci si allontani dallo stesso, incluso il momento dell’uscita. Invitiamo gli spettatori ad attenersi ai percorsi indicati dalla segnaletica presente in loco e di occupare unicamente i posti indicati dal personale di sala.
Per il regolamento completo clicca qui

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.