Ferito in un agguato a Napoli agli inizi di marzo, il pregiudicato Gaetano Mercurio, vicino al clan Troncone, è morto in ospedale dove era ricoverato in rianimazione

Gaetano Mercurio, 43 anni, ferito in un agguato a Napoli il 6 marzo scorso, e’ morto la vigilia di Pasqua dopo 36 giorni in rianimazione. Il pregiudicato del quartiere napoletano di Fuorigrotta, era stato vittima di un agguato mentre era in compagnia della madre; tre colpi calibro 7,65 esplosi dall’auto in corsa dei sicari in piena mattina davanti all’ingresso di un popoloso rione lo avevano colpito alle gambe e al torace, ledendoli organi vitali. Mercurio era vicino al clan Troncone in rotta di collissione con i Vitale per il controllo del pizzo e della droga nel rione Lauro.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.