Famiglia in auto giunge a Capri da fuori regione in violazione ai divieti, scattano denuncia, maxi-multa e isolamento

In violazione all’ultimo decreto finalizzato a contenere la diffusione del contagio da coronavirus, che vieta qualsiasi spostamento da comune a comune, un intero nucleo familiare è giunto oggi pomeriggio a Capri con un’auto imbarcata da Napoli. All’atto del controllo a Marina Grande all’arrivo del traghetto Caremar, effettuato da parte della Polizia di Stato, gli agenti hanno scoperto che la vettura era partita da fuori regione.

Il gruppo aveva deciso di far rientro nella propria abitazione di Anacapri senza però che vi fosse un motivo valido per mettersi in viaggio. L’ultimo decreto infatti stabilisce che sono consentiti gli spostamenti da una località all’altra solo per comprovati motivi di lavoro, di salute o di assoluta urgenza. Al momento della contestazione è nata un’accesa discussione che ha richiamato ai balconi numerosi abitanti della zona del borgo marinaro.

Maxi multa per tutti: al termine degli accertamenti della Polizia del commissariato di Capri è stato elevato un verbale amministrativo, come prevede l’ultimo decreto. Nei confronti di uno di loro è partita anche una denuncia per altri reati. Saranno tutti tenuti, infine, ad osservare un periodo di quarantena della durata di 14 giorni in isolamento nel proprio domicilio, nella loro residenza ad Anacapri.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.