Acqua ossigenata venduta come disinfettante per contrastare il coronavirus, denunciato

Cercavano di vendere della ‘comune’ acqua ossigenata spacciandola per disinfettante contro il coronavirus. Ma la guardia di finanza di Civitanova Marche li ha scoperti. Nell’ambito dell’operazione i baschi verdi hanno sequestrato oltre 700 litri di prodotto, sprovvisto anche dell’autorizzazione del ministero della salute. L’imprenditore e’ stato denunciato per frode in commercio. Nell’azienda, operante nel settore chimico, l’operazione della Gdf, ha permesso di scoprire inizialmente 169 flaconi spray da 100 e 200 ml, contenenti unicamente acqua ossigenata. La successiva perquisizione estesa ai computer aziendali, ha permesso di recuperare alcuni file immagine utilizzati per la stampa di volantini illustrativi delle proprieta’ disinfettanti e virucidi contro il coronavirus. Le ricerche hanno inoltre permesso di rinvenire un ulteriore contenitore con 700 litri del medesimo prodotto, destinato ad essere confezionato in flaconi spray da commercializzare. L’intero prodotto e’ stato sequestrato e il legale rappresentante della societa’ e’ stato denunciato alla Procura della Repubblica di Macerata per il reato di frode nell’esercizio del commercio.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.