Coronavirus, Conte comunica misure più drastiche: “Stop sull’intero territorio nazionale a qualsiasi attività produttiva non essenziale”

“Fin dall’inizio ho scelto la linea della trasparenza e di non minimizzare. E’ la crisi piu’ difficile che il Paese sta vivendo dal dopoguerra”. Lo ha detto a tarda sera il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in una dichiarazione sulle misure di contrasto al coronavirus, annunciando: “Chiuderemo sull’intero territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia essenziale”. “Continueranno a rimanere aperti – ha aggiunto – supermercati e negozi di generi di prima necessità, senza restrizioni di orari, farmacie, parafarmacie, servizi bancari, postali, assicurativi, finanziari, servizi pubblici essenziali come i trasporti. Consentiremo solo lavoro in modalità smart working”. “Rallentiamo il motore produttivo del Paese, ma non lo fermiamo. Non e’ una decisione facile, ma si rende necessaria, per poter contenere quanto piu’ possibile l’epidemia. L’emergenza sanitaria si sta tramutando in emergenza economica. Il Governo interverra’ con misure straordinarie, che ci consentiranno di rialzarci piu’ forti di prima. Non rinunciamo alla speranza e al futuro. Uniti ce la faremo”, ha detto il premier.

Condividi:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.